In questa Sezione puoi leggere gli Articoli archiviati pubblicati: → dal 4/2013 al 9/2016
Lend – lingua e nuova didattica  è un'associazione culturale senza fini di lucro alla quale aderiscono insegnanti di lingue straniere e di lingua italiana che intendano sostenere il rinnovamento della scuola ispirandosi ai principi dell'educazione e della diversificazione linguistica nell’ottica interculturale indicata dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea. La partecipazione di lend a progetti comunitari contribuisce a rinforzarne la spinta innovativa in condivisione con i paesi dell’Unione Europea.
 
lend si è costituita a Roma nel 1971 su iniziativa di un gruppo di insegnanti rappresentativi dei diversi ordini di scuola con lo scopo di elaborare e socializzare proposte didattiche, confrontare e verificare esperienze, affinare conoscenze e sviluppare competenze professionali. A tale fine gli insegnanti si sono riuniti spontaneamente in “gruppi locali” che costituiscono tuttora la struttura di lend.
 
L’innovazione metodologica elaborata dagli iscritti a lend viene diffusa, oltre che all’interno dell’associazione, anche al suo esterno attraverso incontri, conferenze, dibattiti, convegni, seminari − locali e nazionali − organizzati dall’associazione stessa, ma anche attraverso iniziative istituzionali di vario tipo in cui è richiesta la collaborazione di iscritti lend.
 
Gli studi dei gruppi locali e quelli elaborati in occasione delle iniziative nazionali vengono diffusi attraverso due strumenti editoriali: la rivista e i quaderni.
 
La rivista, bimensile, raccoglie contributi con riflessioni teoriche e relazioni su esperienze condotte per le diverse lingue insegnate nella scuola italiana che favoriscono il raccordo tra le lingue stesse. Con documenti e editoriali sono espresse valutazioni sulle scelte politiche del governo e del Ministero della Pubblica Istruzione.
 
I quaderni, pubblicati dall’editore Carocci nella collana Scuolafacendo, costituiscono strumenti per la formazione e l’autoformazione dei docenti.
 
L’impegno di lend nell’elaborazione di proposte innovative per il sistema scolastico italiano è stato formalmente riconosciuto dal Ministero della Pubblica Istruzione con atti diversi. Da un lato lend è stata inserita nell’elenco dei “soggetti qualificati” per le attività di formazione per il personale della scuola al quale possono attingere le istituzioni scolastiche per organizzare seminari e corsi per i propri docenti. Dall’altro lato sono stati stipulati protocolli d’intesa in cui il Ministero si garantisce la collaborazione di lend per
-      l’organizzazione e la gestione di gruppi di ricerca, corsi e seminari di formazione
-      l’indicazione di criteri su cui impostare i curricoli scolastici
-      la costruzione di materiali didattici
-      la docenza nei corsi di formazione per insegnanti di lingue.